Inps: nuovo servizio per allegare documentazione

Notizia |
Fact checked
Inps: nuovo servizio per allegare documentazione

Visti i continui ritardi per quanto riguarda le visite per l’accertamento dell’invalidità civile, l’Inps ha varato un servizio che consente ai cittadini di inviare la documentazione necessaria direttamente online. 

Potrebbe interessarti anche…

In un recente messaggio, l’istituto ha fatto sapere che è stato rilasciato un nuovo servizio denominato “Allegazione documentazione Sanitaria Invalidità Civile”, che consente ai cittadini di inoltrare online la documentazione sanitaria necessaria per la definizione agli atti delle domande/posizioni in attesa di valutazione sanitaria di prima istanza/aggravamento (dove le commissioni mediche Inps operano in convenzione con le regioni) o di revisione di invalidità, cecità, sordità, handicap e disabilità. 

Questo nuovo servizio consente alle commissioni mediche di: 

  • snellire il procedimento di verifica sanitaria; 
  • agevolare l’accertamento nei casi di pazienti particolarmente gravi per i quali il recarsi a visita diretta potrebbe essere particolarmente disagevole; 
  • implementare una modalità accertativa, che tenga conto dell’attuale contesto pandemico. 

In questo modo, coloro che hanno già presentato una domanda di invalidità civile, di handicap, di cecità, sordità o disabilità e che hanno già ricevuto una comunicazione dall’Istituto riguardante una revisione, potranno chiedere di essere valutati agli atti, inoltrando la documentazione sanitaria direttamente online sul sito dell’Inps dopo essersi autenticati con le proprie credenziali di identità digitale (SPID, CNS o CIE). 

La documentazione da allegare online sarà accettata solo se in formato PDF e di dimensione massima di 2 MB per documento. 

L’Inps conclude sottolineando chela documentazione trasmessa online sarà resa disponibile alla commissione medica, che potrà pronunciarsi con l’emissione di un verbale agli atti che verrà poi trasmesso al cittadino a mezzo di raccomandata A/R. Qualora, invece, la documentazione pervenuta non venga considerata sufficiente o non permetta una completa ed esauriente valutazione obiettiva, la medesima commissione medica potrà convocare a visita diretta l’interessato.

Fonte: Inps

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.