MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Che effetto ha la pubblicità sul consumo di alcool degli adolescenti?

Notizia

PUBBLICATO

Che effetto ha la pubblicità sul consumo di alcool degli adolescenti?

Uno studio eseguito negli Stati Uniti ha dimostrato che in particolare i ragazzi più giovani sono molto sensibili ai messaggi pubblicitari trasmessi in televisione per promuovere il consumo delle bevande alcoliche.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Sono stati studiati quasi quattromila studenti. Almeno una volta l’anno, per quattro anni, ciascun soggetto è stato sottoposto ad una serie di valutazioni, dalla quantificazione della esposizione alle pubblicità di bevande alcoliche, alla misurazione del consumo di tali bevande, dalla individuazione dei problemi correlati al consumo di alcool, alle modalità con le quali le bevande alcoliche erano state consumate (da soli, in compagnia, ecc.). Sono state raccolte anche le caratteristiche demografiche (età, sesso, livello scolastico, ecc.) e le abitudini di vita dei ragazzi e delle loro famiglie. I risultati della ricerca hanno dimostrato che su molti adolescenti le pubblicità delle bevande  alcoliche hanno un impatto importante, aumentando significativamente il consumo di alcool, specie da parte di coloro che dichiarano di gradire le pubblicità stesse. Proprio il gradimento dei filmati pubblicitari trasmessi dalle televisioni è stato individuato come fattore di rischio di incremento del consumo di alcolici. Effetti simili, sia pure con diverse sfumature, sono stati evidenziati sia nei maschi, che nelle femmine.

Nella discussione dell’articolo gli autori approfondiscono l’aspetto delle reazioni emotive che le pubblicità stimolano negli adolescenti, come aspetto chiave per spiegare l’effetto sui consumi di alcool. Ambientazione, messaggi più o meno occulti e persuasività delle pubblicità, spingono i ragazzi a considerare il consumo di bevande alcoliche come un comportamento positivo e di successo nel loro ambito sociale e non ne colgono i rischi. Nelle conclusioni si formulano una serie di raccomandazioni, dalla imposizione di limiti alla esposizione degli adolescenti alle pubblicità di bevande alcoliche, alla informazione di tali soggetti sugli strumenti di persuasione della comunicazione pubblicitaria.

Tommaso Sacco

Fonte: Exposure to Alcohol Advertisements and Teenage Alcohol-Related Problems; Pediatrics, Vol 131, No. 2, February 1, 2013