Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Per bambini e adolescenti l’isolamento può essere stato un trauma: va riconosciuto e trattato

Notizia |time pubblicato il
Per bambini e adolescenti l’isolamento può essere stato un trauma: va riconosciuto e trattato

Una revisione della letteratura eseguita negli Stati Uniti ha valutato l’effetto dell’isolamento imposto per affrontare la diffusione dell’epidemia da COVID-19 sulla psicologia di bambini e di adolescenti. I risultati hanno indicato che tali soggetti potrebbero averne subito conseguenze negative, che vanno valutate e affrontate con un supporto adeguato.  

Potrebbe interessarti anche…

Per affrontare la diffusione del contagio da COVID-19, in molti Paesi le autorità hanno imposto l’isolamento in casa. In tale periodo, bambini e adolescenti hanno vissuto un isolamento fisico dai loro coetanei, dagli insegnati e da familiari, come ad esempio i nonni, ai quali sono particolarmente affezionati. Gli adulti in queste condizioni possono sviluppare problemi mentali, come confusione, rabbia e il Disturbo da Stress Post-Traumatico. Ad aumentare la pressione psicologica si aggiungono, in alcuni casi, la paura dell’infezione o di altre malattie che richiederebbero l’accesso a strutture sanitarie impegnate nella gestione dei contagiati, la mancanza di beni di prima necessità, i problemi economici e la comunicazione martellante sull’epidemia che sembra fatta apposta per creare terrore. Così come per un adulto rimanere a casa dal lavoro è un radicale cambio di abitudine, la chiusura delle scuole lo è per bambini e adolescenti e l’allontanamento dagli amici e dalle attività ricreative può lasciare segni profondi. Tutto ciò è solo in parte compensato dalle occasioni di interazione che offre la rete. Le prime evidenze raccolte dall’inizio dell’isolamento sociale imposto nei diversi Paesi a causa dell’epidemia da COVID. 19 hanno indicato che più di un terzo degli adolescenti soffre di solitudine e che questo problema può avere pesanti ripercussioni psicologiche. Partendo da queste considerazioni, gli autori hanno eseguito una revisione della letteratura scientifica, cercando, nei maggiori archivi, articoli, pubblicati fino al 29 marzo 2020, che avessero studiato questo aspetto in occasione di situazioni simili, createsi per altre epidemie ed emergenze sanitarie. Sono state individuate 83 pubblicazioni, relative a 80 ricerche. Di queste, 63 hanno riguardato l’impatto dell’isolamento sociale e della solitudine sulla mente di bambini e di adolescenti, che in precedenza erano sani. La casistica complessiva considerata è stata di 51.576 soggetti pediatrici, di età media 15.3 anni, inclusi in 61 studi osservazionali e 18 ricerche prospettiche che avevano valutato il senso di solitudine riportato da bambini e da adolescenti senza patologie psichiatriche. Una delle ricerche è stata retrospettiva, vale a dire che ha valutato l’effetto dell’isolamento dopo che esso era terminato, e 2 hanno verificato l’effetto di interventi curativi sulle conseguenze di tale misura restrittiva. In generale per tutti gli studi, gli autori hanno segnalato un rischio di interferenza da parte di fattori confondenti e quelli prospettici sono stati eseguiti con metodi più rigorosi. I risultati hanno indicato che isolamento sociale e solitudine hanno aumentato il rischio di depressione. Inoltre, in alcuni casi si è osservato lo sviluppo di ansia sia durante l’isolamento, sia per periodi fino a nove anni dopo tale esperienza. La durata della solitudine, rispetto all’intensità della stessa, è risultata associata più strettamente ai sintomi psicologici.

Nelle conclusioni gli autori hanno sottolineato che i bambini e gli adolescenti hanno avuto maggiori probabilità di sviluppare depressione e ansia durante la fase di isolamento con conseguenze che si sono protratte dopo la fine dello stesso. Per questo motivo è necessario indagare la presenza di tali conseguenze ed eventualmente fornire il supporto necessario ad affrontarle.     

Tommaso Sacco

Fonte: Rapid Systematic Review: The Impact of Social Isolation and Loneliness on the Mental Health of Children and Adolescents in the Context of COVID-19; Journal of the American Academy of Child & Adolescent Psychiatry, June 3, 2020.