Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Automobilisti disabili: Joystick, liberta’ di guidare

Notizia|timepubblicato il
Automobilisti disabili: Joystick, liberta’ di guidare

Per gli automobilisti affetti da gravi minorazioni, da qualche anno sono disponibili anche in Italia dei sistemi di guida tramite “joystick” che consentono di guidare in  sicurezza un autoveicolo, anche in presenza di minime forze residue o di scarse capacità di movimento. “Ability-Drive”, il servizio di consulenza dedicato alla mobilità delle persone disabili, ha condotto un’indagine sul tema, scoprendo alcuni dati interessanti.

Potrebbe interessarti anche…

Drive by wire

“I sistemi di guida “joystick”, sono degli adattamenti che funzionano secondo il concetto "drive by wire": freni, acceleratore e sterzo, infatti, possono essere comandati mediante una semplice leva, il cui movimento aziona all'istante i servomotori posizionati sui comandi di guida. Il joystick, può essere sostituito con altre impugnature ergonomiche, come micro-volanti, per il sistema di sterzatura, o leve push-pull, per acceleratore e freno. Tale sistema consente inoltre di modificare l'impostazione del sistema in caso di evoluzione della malattia.

Efficace e sicuro

Uno degli adattamenti più evoluti  viene dalla Germania. Si tratta dello “Space Drive”, realizzato dalla Paravan, la cui sicurezza è affidata ad un secondo sistema, che funziona in parallelo con il principale. Certificato anche dal TÜV tedesco, permette di guidare persino a persone prive di braccia e gambe. E fa sognare tanti automobilisti, specie quelli che non hanno superato la prova di guida con i sistemi di guida tradizionali, come il cerchiello al volante o la leva acceleratore-freno.

Lo “Space Drive” è commercializzato in Italia dalla Dal Bo Mobility di San Fior (TV): “Disponiamo di un Mercedes Viano per i test e la scuola guida”, spiega il titolare Alessandro Dal Bo. “E’ allestito con l’ultima evoluzione dei comandi di guida con joystick della tedesca Paravan, lo Space Drive 2. Ed è un allestimento indicato per patologie come focomelici, tetraplegici, distrofici”.

Test in pista

“Per i primi test, disponiamo di una pista privata presso Vittorio Veneto in cui possiamo verificare i candidati per la patente speciale. In quella sede, l’autoscuola “Alpi” di Treviso si occupa di controllare e verificare l’attitudine dei candidati, oltre che la loro preparazione in vista dell’esame pratico per il conseguimento della patente speciale”, conclude Dal Bo.

Sul fronte dei prezzi, i costi degli allestimenti joystick Paravan vanno da circa 12.000 euro per il solo sterzo, 15.000 per quello a due vie (acceleratore-sterzo) e 30.000 per il quattro vie (acceleratore, freno, sterzo). E’ un impegno economico importante ma necessario per chi vuole rendersi indipendente al volante. Specie se il sistema è applicato ad un veicolo che permette di mettersi alla guida in modo autonomo. Ma questo è un altro argomento, che tratteremo quanto prima”.

Patrizia Terrasi