Aggiornata la procedura di invalidità civile in convenzione

Notizia |
Fact checked
Aggiornata la procedura di invalidità civile in convenzione

In un recente messaggio, l’Inps ha comunicato che all’interno della procedura di Invalidità Civile in Convenzione (CIC) per la gestione delle revisioni di invalidità civile, è stata rilasciata una funzionalità che consente la creazione di un nuovo tipo di verbale, denominato “con Timbro Digitale”. 

Potrebbe interessarti anche…

L’Inps precisa che si tratta “di un verbale di revisione che replica il precedente, scaduto, aggiungendo in appendice una nuova scadenza di revisione. Il contenuto del verbale con Timbro Digitale è identico al precedente scaduto, compresa l’indicazione della Commissione medica che ha effettuato l’accertamento sanitario e la data in cui il verbale medesimo è stato reso definitivo. In aggiunta, sono descritti in calce i componenti della Commissione che hanno redatto il verbale con Timbro Digitale e la nuova data di definizione del verbale”. 

Questa nuova funzionalità, che opera solo per la procedura CIC, facilita il lavoro della Commissione medica nel caso dovesse apporre una nuova data di revisione a un verbale scaduto ma con le stesse informazioni sanitarie presenti nel precedente verbale (anamnesi, diagnosi, giudizio medico legale). 

Il Timbro Digitale può essere usato nei seguenti casi:  

  1. proroga della data di revisione già scaduta; 
  2. annullamento della revisione (il verbale diventa dunque permanente e definitivo); 
  3. inserimento dell’esonero D.M.2007 in modo da bloccare eventuali future nuove revisioni, verifiche straordinarie, accertamenti su quella posizione. 

Una volta compilato, il nuovo verbale con Timbro Digitale verrà spedito con procedura automatizzata all’indirizzo del cittadino e sostituirà il precedente verbale di revisione già scaduto. 

Fonte: Inps

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.