MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Adattamenti guida per disabili: l’acceleratore satellitare

Notizia

PUBBLICATO

Adattamenti guida per disabili: l’acceleratore satellitare

Da più di cinquant’anni, gli automobilisti disabili hanno sempre guidato vetture adattate con gli stessi comandi di guida al volante: per accelerare, infatti, è ancora necessario spingere con le mani un cerchio sovrapposto al volante. Ma le cose stanno cambiando. Ora è arrivata sul mercato un’importante innovazione, frutto della tecnologia più evoluta: un’azienda veneta ha realizzato un dispositivo rivoluzionario, un acceleratore manuale che si indossa come un guanto e funziona senza fili.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Wireless

La FADIEL, questo il nome dell’azienda, è un produttore leader nel campo dei comandi di guida per le persone disabili, sia per la guida sia per il trasporto. Nella sua vasta sede di Meolo (VE) opera ad alti livelli tecnologici e sviluppa sistemi gestiti elettronicamente di ultima generazione. Dopo anni di ricerca e sviluppo, l’azienda veneta ha realizzato un acceleratore satellitare unico al mondo. Si tratta di un comando “wireless Bluetooth”, cioè senza fili, che permette la gestione dell'acceleratore senza mai staccare le mani dal volante: il dispositivo si indossa come un guanto, consentendo un perfetto controllo e una massima libertà di manovra.

E’ una novità assoluta nel campo degli adattamenti di guida: è il primo e unico dispositivo wireless che permette di utilizzare l'acceleratore mantenendo inalterate le caratteristiche originali del veicolo, lasciando il volante completamente libero per la guida e per la visione della strumentazione. L'acceleratore satellitare funziona grazie ad un trasmettitore ed un ricevitore che dialogano con il sistema di accelerazione del veicolo. Grazie alle sue regolazioni, si adatta ad ogni mano ed è predisposto per diverse funzioni domotiche, come l'apertura di cancelli automatici, di portoni garage ed altre utenze motorizzate.

Il nuovo dispositivo ha reso obsoleti tutti gli altri sistemi a “tecnologia meccanica”, come l'acceleratore a cerchiello: spingere questo adattamento e girare il volante allo stesso tempo ha, infatti, sempre avuto i suoi aspetti negativi, specie se l’automobilista disabile è affetto da patologie neuromuscolari. Inoltre, adottando il nuovo dispositivo la vettura è libera da adattamenti “invasivi” e il suo aspetto interno rimane completamente originale.

Zanardi

Come ogni altro adattamento elettronico della Fadiel, l’acceleratore satellitare può essere disattivato con un semplice click, azionando un pulsante del dispositivo che permette il ripristino immediato delle funzioni originali. In questo modo, la vettura ritornerà utilizzabile con il tradizionale comando dell’acceleratore. Altro vantaggio dell’adattamento, è costituito dalla possibilità di rimuovere tutto l’impianto elettronico del dispositivo, senza intaccare l’originalità della vettura, con evidenti vantaggi in caso di vendita del veicolo.

La validità del prodotto Fadiel è testimoniata dall’interesse dimostrato da BMW Italia, che lo ha introdotto sulle sue vetture destinate al programma BMW Driving Experience. Programma che prevede corsi di guida sicura e sportiva nei vari circuiti italiani, dedicati anche alle persone disabili. Testimonial dell’iniziativa è Alex Zanardi, le cui vetture sia per l’uso agonistico sia per quello privato sono allestite con comandi di guida Fadiel.

Patrizia Terrasi