Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Cosa sono la sindrome di Down, autismo, sclerosi multipla e malattia di Parkinson?

|pubblicato il
Cosa sono la sindrome di Down, autismo, sclerosi multipla e malattia di Parkinson?

Il progetto di ricerca di Censis e Fondazione Serono ha previsto inoltre la realizzazione di quattro approfondimenti su altrettante condizioni cliniche che causano disabilità  nelle diverse fasce d'età .

Potrebbe interessarti anche…

Anche su questi temi sono state sondate le opinioni e le conoscenze degli italiani, ed il quadro che emerge è, tanto più quanto l'argomento delle domande diviene specifico, caratterizzato da enormi zone d'ombra.

A dichiarare di sapere, anche approssimativamente, cosa sono la sindrome di Down (SD), l'autismo, la sclerosi multipla (SM) e la malattia di Parkinson (MP) sono quote ampie di italiani, ma che tendono a variare in modo decisivo a seconda dell'argomento di cui si parla:

  • il dato più alto si registra a proposito della sindrome di Down, che l'82,9% dei rispondenti ritiene di conoscere, mentre il più basso si rileva a proposito dell'autismo, per il quale ha indicato di sapere di cosa si tratti il 59,9% del campione;
  • il titolo di studio ha un peso decisivo nelle indicazioni degli italiani, tra quanti infatti non hanno alcun titolo o la sola licenza elementare è circa il 50% ad indicare di sapere cosa sono sindrome di Down, sclerosi multipla e Parkinson, e solo il 25,2% ad esprimersi in questo senso a proposito dell'autismo, ma anche tra i laureati sussiste una quota compresa tra il 5% circa (a proposito della sindrome di Down) ed il 20% (a proposito della sclerosi multipla e del Parkinson) a indicare di non sapere, nemmeno approssimativamente, di cosa si tratti.

Tra chi ha dichiarato di non conoscere queste patologie e condizioni cliniche associate alla disabilità , nella maggior parte dei casi i rispondenti hanno indicato di avere conoscenze frammentare e confuse: quote comprese tra il 73% e l'85% di chi dichiara di non conoscerle sostiene di averle sentite nominare ma di confondere con altre patologie e condizioni, mentre i restanti dichiarano di non averle proprio mai sentite nominare.

Contatta l'esperto

CONTATTA GLI ESPERTI

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda
Iscriviti alla newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gli aggiornamenti

Iscriviti