Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

“Up & Down”, Paolo Ruffini a teatro insieme a una compagnia di attori con la sindrome di Down

“Up & Down”, Paolo Ruffini a teatro insieme a una compagnia di attori con la sindrome di Down

Paolo Ruffini porta a teatro uno show differente: “Up & Down”, spettacolo realizzato insieme a cinque attori con la sindrome di Down e uno autistico.

Potrebbe interessarti anche…

L’attore, reduce dall’esperienza del documentario “Resilienza”, ha specificato subito che fra lui e gli altri attori sul palco non c’è nessuna differenza: “Questo spettacolo porta sul palco emozione, libertà, disabilità, è un one man show sulle abilità e le capacità. In ogni momento ci sarà un sabotaggio da parte di ognuno di loro, è uno spettacolo a quadri con attori con diverse discipline e azioni umane che sono migliori di noi. Anzi… siamo tutti livornesi”.

A presentare “Up & Down”, insieme all’attore comico, tre star della compagnia: David Raspi, Andrea Lo Schiavo (il fratello gemello di Ruffini) e Federico Parlanti, che fanno parte della Compagnia Mayor von Frinzius, fondata a Livorno nel 1997 da Lamberto Giannini, regista dello spettacolo.

“Questo spettacolo ha un’anomalia, non è replicabile, perché si fonda sull’amore e sull’atmosfera in sala. Frequento persone con la sindrome di Down e sono molto più “up” di altre, c’è una disabilità legata alla felicità e non vuole acuire i problemi. Hanno la certezza che esistono le cose belle. Ho bisogno di fare questo spettacolo perché devo fare cose che abbiano senso, oggi si confonde il social con il sociale, questo è però uno spettacolo vero”, così Paolo Ruffini ha presentato “Up & Down”.

Realizzato dalla Tiziana Rocca Production, “Up & Down” diventerà in futuro anche un docufilm che racconterà il dietro le quinte di uno show teatrale unico.

“La Compagnia Mayor von Frinzius è attiva in Toscana da più di 20 anni e quando ho visto il loro spettacolo per la prima volta, ho pensato di fare uno show con loro. La compagnia ha più di 80 attori e per molti ragazzi è l’occasione per fare laboratori teatrali”, ha spiegato Ruffini.

L’attore ha portato con sé una piccola parte della compagnia -“ho portato gli attori che si potevano muovere” - e aveva già lavorato con alcuni dei membri della von Frinzius nel suo show “Un grande abbraccio Up”.

Dopo l’unica tappa romana, (il 19 marzo al Teatro Sistina), “Up & Down” girerà l’Italia: il 26 marzo sarà a Milano, il 22 marzo ad Altopascio (Lucca), il 24 marzo a Pisa, il 25 a Montecatini Terme (Pistoia), il 26 marzo al Teatro Nazionale di Milano, il 4 aprile a San Giovanni Valdarno (Arezzo), il 7 aprile a Gallarate (Varese), l’8 aprile Codogno (Lodi), il 14 aprile a Pavia e il 28 ad Assisi.

La Compagnia e l’attore stanno lavorando allo spettacolo da tre anni: “I testi sono stati scritti un po’ da me e un po’ da Lamberto e si tratta di parti attoriali e improvvisate. Non si sa quanto dura, un’ora e mezza o due ore, dipende da come rispondono gli attori sul palco”.

Anche tre dei giovani attori hanno presentato “Up & Down”: Federico Parlanti ammette che da quando è diventato attore ha avuto più facilità a trovare una fidanzata, mentre sono ancora single David Raspi e Andrea Lo Schiavo. David è l’unico attore a non avere la “sindrome di Up” e ha cantato “Nessun dorma”, mentre Andrea Lo Schiavo fa una perfetta imitazione di Adriano Celentano.

“C’è una forma di resistenza nel vedere questo spettacolo, non si è tristi. Non è militante, ma è uno spettacolo diverso. Da anni volevo debuttare in questo teatro (il Sistina, ndr) e lo faccio con questo spettacolo che è hard pop”, conclude Paolo Ruffini.

Questo e altro vi attende nello show unico “Up & Down”, il prossimo 19 marzo al Teatro Sistina.

Chiara Laganà

Contatta l'esperto

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda
Iscriviti alla newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gli aggiornamenti

Iscriviti