Fondazione Cesare Serono
FONDAZIONE CESARE SERONO

L'informazione è salute

Copperman, il supereroe con l’autismo arriva al cinema

Copperman, il supereroe con l’autismo arriva al cinema

Arriva in sala il 7 febbraio Copperman, un film di Eros Puglielli con Luca Argentero, realizzato con l’aiuto del progetto AITA. Il protagonista del film, il dolce Anselmo, ha una patologia riconducibile allo spettro autistico ed è per questo motivo che il progetto AITA ha collaborato alla realizzazione del film.

Potrebbe interessarti anche…

Anselmo, il protagonista del film, ha una passione per i fumetti e i supereroi, ama i cerchi e odia il colore giallo. È cresciuto in una piccola città di provincia, ha una passione per i fumetti, lavora in una clinica per pazienti con disabilità psichiche e di notte si trasforma in Copperman, il super eroe con un’armatura riciclata in rame. Per l’attore torinese Luca Argentero il ruolo di Anselmo-Copperman non è stato un ruolo facile.

“È stato un personaggio che mi ha fatto tremare le ginocchia, per interpretarlo al meglio ci siamo affidati a una realtà romana che segue chi fa parte dello spettro autistico, ed è stato molto utile parlare con i ragazzi stessi e i genitori per capire al meglio il mondo che gravita intorno a queste persone che interpretano la realtà in modo unico e speciale, dove la grande sensibilità è il filo conduttore. Le emozioni vengono vissute in modo diverso ed era giusto rispettare chi vive quotidianamente questa realtà, e penso che abbiamo trovato la misura corretta”.

L’Anselmo del film ricorda Forrest Gump, l’indimenticabile protagonista del film di Robert Zemeckis, un ruolo che ha anche aiutato Argentero a calarsi nei panni di Copperman: “Anselmo è coraggioso di cuore; quello che fa lo fa con un impeto particolare e con estrema naturalezza, il riferimento è Forrest Gump perché rendeva speciale tutto quello che faceva, rendendo la disabilità un punto di forza. Guardavo in contemporanea The Good Doctor, la serie TV che trasforma la parola “diverso” in “speciale”, per rendere unico e speciale qualcosa di diverso con accezione negativa, e anche Anselmo rende tutto speciale”.

Copperman è stato realizzato con l’aiuto del Centro AITA che fa capo al dottor Luigi Mazzone, Neuropsichiatra infantile dell’Ospedale Bambin Gesù, come ha raccontato Luca Argentero in conferenza stampa: “Abbiamo lavorato con il Centro AITA del dottor Mazzone, che lavora al Bambin Gesù, e abbiamo osservato e passato dei pomeriggi con i giovani pazienti. Abbiamo cenato insieme, parlato, vissuto occasioni estremamente felici e sono stato arricchito come essere umano. Non ero mai venuto a contatto con queste realtà tramite amici o familiari”.

Alcuni dei “tic” che ha il suo personaggio, Anselmo, sono un omaggio ad alcuni di questi pazienti: “L’orologio che porto sulla manica è un modo per ringraziarli del tempo che ci hanno dedicato, sono questi gli incontri in cui vai in profondità, la nostra storia è un’altra, non abbiamo portato sullo schermo una di queste, ma una serie di suggestioni che finisci per trasformare in Anselmo”.

L’attore torinese ha dovuto lavorare sul modo di esprimersi per calarsi al meglio nei panni di Anselmo: “Le metafore, per esempio, non le puoi usare e devi dare il peso a ogni cosa che dici e non puoi neanche usare i giri di parole”.

A dirigere questa favola il regista Eros Puglielli che ha ammesso di essersi ispirato al cinema di Jean-Pierre Jeunet e a quello di Jaco van Dormael più che a quello dei supereroi: “Ogni cosa di Copperman è stata riciclata, è un omaggio allo steam punk di Hayako Miyazaki per il suo modo di vedere l’Occidente; quel modo di vedere la bellezza è stato fondamentale per ispirarmi e ispirarci a seguire la giusta sintonia emotiva per descrivere la dolcezza senza sentimentalismi”.

A completare il cast di Copperman Galatea Ranzi, nel ruolo della mamma di Anselmo, Antonia Truppo nel ruolo di Titti, l’amica di cui Anselmo è innamorato; Tommaso Ragno, il dolce Silvano che aiuta ed è confidente di Anselmo e Gianluca Gobbi, il cattivo della storia che interpreta il papà di Titti.

Copperman vi aspetta al cinema, prodotto da Eliofilm in collaborazione con Rai Cinema ed è distribuito da Notorious Pictures.

Chiara Laganà

Contatta l'esperto

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda
Iscriviti alla newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi gli aggiornamenti

Iscriviti