Come sono fatte e come funzionano le vene

Come sono fatte e come funzionano le vene

Fact checked

Rispetto a quella che c’è nelle arterie, la pressione presente nelle vene è più bassa, lo spessore della loro parete è minore, a parità di ruolo che il vaso svolge nell’ambito del sistema circolatorio, mentre la struttura ha comunque le tre tonache, intima, con endotelio, media e avventizia. Un’altra similitudine con le arterie è quella relativa alla prevalenza, nella parete, di componenti fibrose, connettivali o muscolari, per rispondere alle necessità funzionali di ciascun tratto del circolo. Ad esempio, nelle vene della metà inferiore del corpo prevale la componente muscolare, perché la capacità di contrarsi della parete è necessaria per spingere il flusso verso il cuore vincendo la forza di gravità.

Potrebbe interessarti anche…

Le vene del torace, del collo e della testa hanno pareti più ricche di fibre connettivali, perché la gravità già favorisce il ritorno del sangue al cuore e c’è meno bisogno della contrazione della parete determinata dalle fibre muscolari. Sempre per ottimizzare il ritorno del sangue verso il cuore, nel lume delle vene ci sono valvole a nido di rondine. Esse hanno la parte concava rivolta verso la direzione del flusso del sangue e servono a prevenire il reflusso del sangue nei diversi tratti del circolo. Per comprendere il funzionamento del sistema venoso, si può pensare a quello che succede nelle vene delle gambe: grazie alle fibre muscolari, la parete di un tratto della vena si contrae e spinge verso l’alto il sangue presente nel lume e le valvole impediscono al sangue stesso di tornare indietro, fino a quando la contrazione di un tratto più a monte della parete spinga il sangue ancora più in alto, verso il cuore. Le venule sono i vasi più sottili del sistema venoso, con un diametro di meno di 1 mm, e vi si riversa il sangue in arrivo dai capillari.

Nella sezione I Vasi Sanguigni troverete:

Fonti

  • E Braunwald. Hearth Disease: a Textbook of Cardiovascular Medicine. 5th Edition; Philadelphia 1997.
  • F H Netter. Atlas of Human Anatomy. 7th Philadelphia 2019.
Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.