Effetto dello scompenso cardiaco sull’andamento dell’infezione da COVID-19

Notizia |
Fact checked
Effetto dello scompenso cardiaco sull’andamento dell’infezione da COVID-19

Uno studio eseguito da specialisti coreani ha valutato l’impatto dello scompenso cardiaco sull’andamento dell’infezione da COVID-19. I risultati hanno indicato che, nelle persone affette da scompenso, la prognosi dell’infezione è peggiore e il rischio di decesso tende ad aumentare. 

Potrebbe interessarti anche…

Kim e colleghi sono partiti dalla considerazione che, nonostante si conosca in generale l’impatto negativo delle infezioni sulla comparsa e sull’evoluzione dello scompenso cardiaco, pochi studi hanno valutato il rischio di sviluppo e le complicanze dell’infezione da COVID-19 nelle persone affette da scompenso. Per questo hanno analizzato l’archivio nazionale coreano che raccoglie i dati delle persone che hanno contratto l’infezione da COVID-19. Vi sono registrate informazioni relative a 212.678 soggetti che hanno avuto almeno una sindrome respiratoria acuta da COVID-19 e nei quali l’infezione è stata confermata dai più raffinati esami di laboratorio. Per valutare la relazione fra scompenso cardiaco e rischio di sviluppare complicanze gravi dell’infezione da COVID-19 sono stati usati metodi statistici come l’abbinamento del punteggio di propensione 5:1 e la regressione logistica. Il risultato principale è stato un indice che ha integrato la necessità di somministrazione di respirazione assistita e quella di accesso alla terapia intensiva con il rischio di decesso. Applicando il punteggio di propensione all’analisi multivariata, la positività del test diagnostico dell’infezione da COVID-19 non ha mostrato una differenza significativa rispetto alla presenza di scompenso cardiaco: rapporto di probabilità 0.91, intervallo di confidenza al 95% 0.79-1.04; p=0.146. Dei 7630 casi con infezione da COVID-19 confermata, 310 (4.1%) avevano uno scompenso cardiaco. Il risultato primario è stato raggiunto in 426 (5.6%) dei soggetti valutati, nei quali ci sono state 159 procedure di respirazione assistita (2.1%), 254 ricoveri in terapia intensiva (3.3%) e 215 decessi (2.8%). Con l’altro metodo statistico, la regressione logistica, si è dimostrata un’associazione statisticamente significativa, indipendente da altri fattori, tra la presenza di scompenso cardiaco e il raggiungimento del risultato primario, con un rapporto di probabilità di 1.99 (intervallo di confidenza al 95% 1.42-2.79; p<0.001).  La presenza di scompenso cardiaco si è correlata anche a un rischio doppio di decesso, con un rapporto di probabilità di 2.02 (intervallo di confidenza al 95% 1.36-3.00; p<0.001).

Nelle conclusioni gli autori hanno evidenziato che i risultati del loro studio hanno dimostrato che la presenza di uno scompenso cardiaco si associa, nelle persone con infezione da COVID-19, a un peggioramento della prognosi e a un aumento del rischio di decesso. Ciò significa che chi ha uno scompenso può andare incontro a complicanze gravi quando contrae l’infezione e, quindi, è necessario gestire questi quadri con la massima attenzione. Alla luce delle evidenze raccolte da Kim e colleghi, ancora più importante è che le persone con scompenso cardiaco cronico si sottopongano, in base ai consigli dei medici di riferimento, alla vaccinazione mirata a prevenire l’infezione da COVID-19.

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.