La salute cardiovascolare negli Stati Uniti

Notizia |
Fact checked
La salute cardiovascolare negli Stati Uniti

Applicando gli “essenziali 8 della vita” dell’American Heart Association (Associazione Americana del Cuore) uno studio ha valutato la salute cardiovascolare negli Stati Uniti. I risultati hanno indicato che, complessivamente, la salute cardiovascolare continua a essere ampiamente al di sotto dei livelli considerati ottimali.

Potrebbe interessarti anche…

L’Associazione Americana del Cuore ha pubblicato criteri aggiornati per definire i livelli della salute cardiovascolare ed essi sono stati applicati in uno studio eseguito negli Stati Uniti. Dalle National Health and Nutrition Examination Surveys (indagini della salute nazionale e dell’esame della nutrizione) fatte dal 2013 al 2018 sono stati selezionati soggetti non in gravidanza e non ricoverati, di età compresa fra 2 e 79 anni, che, all’inclusione, non avevano malattie cardiovascolari. Di tutti i partecipanti sono stati calcolati il punteggio complessivo della salute cardiovascolare (intervallo compreso fra 0 e 100) e quello relativo a ciascuna componente degli essenziali 8 della vita: dieta, attività fisica, esposizione alla nicotina, durata del sonno, Indice di Massa Corporea, livelli di grassi nel sangue, glicemia e pressione arteriosa. Opportuni metodi statistici sono stati usati per calcolare la numerosità della casistica e per analizzare i risultati. La salute cardiovascolare è stata misurata anche in relazione a età, sesso, razza o gruppo etnico, reddito della famiglia e livello di depressione. Il numero di casi raccolti è stato di 23.409, che erano rappresentativi di 201.728.000 adulti e 74.435.000 bambini. La media complessiva del punteggio della salute cardiovascolare è stata di 64.7 (intervallo di confidenza al 95% 63.9-65.6) per gli adulti usando tutti e 8 i criteri, e di 65.5 per i soggetti di età compresa fra 2 e 19 anni (intervallo di confidenza al 95% 64.4-66.6) applicando i soli tre criteri (dieta, attività fisica e Indice di Massa Corporea) validi per questa fascia di popolazione. Tra gli adulti si sono osservate differenze relative alla salute cardiovascolare in base a sesso (femmine 67.0, maschi 62.5), età (intervallo dei valori medi 62.2-68.7) e razza o gruppo etnico (intervallo 59.7-68.5). I punteggi medi hanno avuto i valori più bassi per dieta, attività fisica e Indice di Massa Corporea. Ci sono state ampie differenze tra i punteggi medi riferiti alla dieta (da 23.8 a 47.7), all’esposizione alla nicotina (da 63.1 a 85.0), alla glicemia (da 65.7 a 88.1) e alla pressione arteriosa (da 49.5 a 84.0). Nei soggetti pediatrici i punteggi della dieta sono stati bassi in generale (in media 40.6) e sono diventati progressivamente più bassi al crescere dell’età: da 61.1 nella fascia di età di 2-5 anni a 28.5 per gli adolescenti tra i 12 e i 19 anni. Differenze ampie tra i gruppi con diverse caratteristiche sociali e demografiche si sono registrate anche per i valori medi della pressione arteriosa, dal 63.1 all’88.3 e per l’Indice di Massa Corporea (74.4-89.4).

Applicando gli essenziali 8 della vita alla valutazione della salute cardiovascolare di un campione di cittadini degli Stati Uniti si è rilevato, complessivamente, che essa è ben al di sotto dei livelli indicati come ottimali. Ci sono ampi spazi per interventi mirati a tenere sotto controllo, preservare e migliorare la salute cardiovascolare nei singoli individui e nella popolazione.                                        

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.