Diagnosi di scompenso cardiaco nelle persone con dispnea

Notizia |
Fact checked
Diagnosi di scompenso cardiaco nelle persone con dispnea

Una ricerca eseguita negli Stati Uniti ha valutato la frequenza della diagnosi di scompenso cardiaco con frazione di eiezione preservata in soggetti che presentavano dispnea. I risultati hanno indicato che il sistema di punteggio definito H2FPEF è il più efficace per indagare la presenza di scompenso cardiaco con frazione di eiezione preservata in chi ha dispnea.

Potrebbe interessarti anche…

Può essere difficile, partendo dal riscontro della sola dispnea, formulare una diagnosi di scompenso cardiaco con frazione di eiezione preservata. Sono stati proposti vari approcci, ma nessuno di essi è stato posto a confronto con la pressione capillare polmonare sotto sforzo, che è l’esame decisivo per confermare la diagnosi di scompenso cardiaco a frazione di eiezione preservata. Reddy e colleghi hanno eseguito uno studio retrospettivo che ha incluso malati con dispnea da causa ignota valutati in 6 Centri di Stati Uniti, Olanda, Danimarca e Australia, dal marzo 2016 all’ottobre 2020. La diagnosi di scompenso cardiaco con frazione di eiezione preservata è stata confermata definitivamente sulla base della presenza di un’elevata pressione capillare polmonare sotto sforzo. Come soggetti di controllo sono stati considerati quelli con parametri normali della funzione di pompa del cuore, sia a riposo che sotto sforzo. Come metodo statistico si è usata la regressione logistica, per verificare l’accuratezza dei sistemi di punteggio applicati in clinica nel discriminare i casi con scompenso cardiaco con frazione di eiezione preservata, da quelli non affetti da questa malattia.  Delle 736 persone con dispnea, 563 (76%) hanno ricevuto una diagnosi di scompenso cardiaco con frazione di eiezione preservata. L’età media di questo sottogruppo era di 69 ± 11 anni e 334 (59%) erano soggetti di sesso femminile. I controlli sono stati 173 (24%), con un’età media di 60 ± 15 anni, dei quali 109 (63%) di sesso femminile. Ambedue i punteggi impiegati, denominati H2FPEF e HFA-PEFF, hanno permesso di distinguere i soggetti con scompenso cardiaco con frazione di eiezione preservata da quelli non affetti dalla malattia, ma quello denominato H2FPEF ha prodotto un’area sottesa alla curva più ampia (0.845; intervallo di confidenza al 95% 0.810-0.875) rispetto al sistema di punteggio HFA-PEFF (0.710; intervallo di confidenza al 95% 0.659-0.756) con una differenza di –0.134 (intervallo di confidenza al 95% da – 0.177 a – 0.094; p<0.001). Ciò ha indicato una maggiore efficacia del H2FPEF nell’indicare la presenza di uno scompenso cardiaco a frazione di eiezione preservata. La specificità è stata soddisfacente per ambedue i sistemi di punteggio, ma la sensibilità è stata più bassa per l’HFA-PEFF, con una frequenza di falsi negativi del 55% per i punteggi a bassa probabilità, rispetto al 25% di quelli ottenuti usando il sistema di punteggio H2FPEF.

Nelle conclusioni gli autori hanno evidenziato che il sistema di punteggio H2FPEF, nonostante si basi su un minore numero di dati, ha dimostrato una maggiore efficacia nel formulare la diagnosi di scompenso cardiaco con frazione di eiezione preservata in soggetti con dispnea.  

Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.