Le valvole del cuore

Le valvole del cuore

Fact checked

All’estremità dei lembi delle valvole atrioventricolari sono ancorate strutture di tessuto connettivo, le corde tendinee, che all’estremità opposta sono unite ai muscoli papillari. Queste sono strutture muscolari, che sporgono dalla parete della cavità del ventricolo. Le corde tendinee e i muscoli papillari servono a modulare il funzionamento delle valvole, facendo in modo che si chiudano ermeticamente durante la sistole ventricolare e che si aprano nel corso della diastole. Le corde tendinee conferiscono la resistenza necessaria a vincere la pressione che spinge sulle valvole durante la sistole ventricolare e i muscoli permettono di modulare il funzionamento della struttura, per adeguarlo alle variabili necessità funzionali del cuore. Inoltre, forma e organizzazione di queste strutture offrono la minore resistenza possibile al flusso del sangue all’interno delle cavità che le ospitano.

Potrebbe interessarti anche…

A confermare la grande raffinatezza del sistema delle valvole cardiache, ci sono le difficoltà incontrate nella messa a punto delle valvole artificiali che sostituiscano in maniera efficiente quelle originali, quando sono danneggiate. Le valvole polmonare e aortica hanno una struttura meno elaborata, perché subiscono meno sollecitazioni. Esse, infatti, devono solo impedire l’inversione del flusso del sangue, dall’aorta o dal tronco comune dell’arteria polmonare, rispettivamente verso il ventricolo sinistro e verso il ventricolo destro, durante la diastole. Ciascuna di tali valvole ha tre lembi, di forma simile ai nidi che costruiscono le rondini sotto i tetti. Queste valvole hanno i lembi “liberi” e la loro chiusura è dovuta alla pressione che esercita sui lembi il sangue che viene aspirato verso il cuore all’inizio della diastole.

Vedere anche nella sezione Cuore:

Fonti

  • E Braunwald. Hearth Disease: a Textbook of Cardiovascular Medicine. 5th Edition; Philadelphia 1997.
  • Widmaier [et. al.], Vander’s Human Physiology. McGraw-Hill, (10th ed.), 2006.
  • AAVV, Fisiologia dell’uomo, ed. edi-ermes, 2007 (rist.).
Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.