I flussi del sangue nelle cavità del cuore

I flussi del sangue nelle cavità del cuore

Fact checked

Nell’atrio destro arriva il sangue dalla vena cava inferiore e dalla vena cava superiore. Il sangue della vena cava inferiore proviene dagli arti inferiori e dall’addome e quello della vena cava superiore dalla testa, dal collo e dagli arti superiori. Tra le vene cave inferiore e superiore e l’atrio destro non ci sono valvole. Dall’atrio di destra il sangue venoso attraversa la valvola tricuspide e entra nel ventricolo di destra. Dal ventricolo di destra, superate le valvole semilunari, entra nel tronco comune delI’arteria polmonare, che origina dal ventricolo destro, per poi dividersi  nelle arterie polmonari destra e sinistra.

Potrebbe interessarti anche…

Da notare che questi vasi si chiamano arterie, ma al loro interno scorre sangue venoso. Questa apparente contraddizione si spiega con il fatto che i vasi sono denominati in base al senso del flusso rispetto al cuore, le vene portano il sangue verso il cuore e le arterie lo portano dal cuore al resto dell’organismo, e non riferendosi al tipo di sangue che contengono, arterioso o venoso. A conferma di questo tipo di denominazione, il sangue che nei polmoni si è liberato dell’anidride carbonica e si è arricchito di ossigeno, e quindi è di fatto sangue arterioso, torna verso il cuore lungo le vene polmonari. Esse partono dai polmoni, due a destra e due a sinistra, e sboccano nelI’atrio sinistro. Dall’atrio sinistro il sangue arterioso attraversa la valvola bicuspide e passa nel ventricolo sinistro. Con la sistole da questa cavità del cuore sarà spinto nell’aorta. Le valvole semilunari impediscono il reflusso del sangue in diastole.

Vedere anche nella sezione Cuore:

Fonti

  • E Braunwald. Hearth Disease: a Textbook of Cardiovascular Medicine. 5th Edition; Philadelphia 1997.
  • Widmaier [et. al.], Vander’s Human Physiology. McGraw-Hill, (10th ed.), 2006.
  • AAVV, Fisiologia dell’uomo, ed. edi-ermes, 2007 (rist.).
Fact checking

Fact checking disclaimer

ll team di Fondazione si impegna a fornire contenuti che aderiscono ai più alti standard editoriali di accuratezza, provenienza e analisi obiettiva. Ogni articolo è accuratamente controllato dai membri della nostra redazione. Inoltre, abbiamo una politica di tolleranza zero per quanto riguarda qualsiasi livello di plagio o intento malevolo da parte dei nostri scrittori e collaboratori.

Tutti gli articoli di Fondazione Merck Serono aderiscono ai seguenti standard:

  • Tutti gli studi e i documenti di ricerca di cui si fa riferimento provengono da riviste o associazioni accademiche di riconosciuto valore, autorevoli e rilevanti.
  • Tutti gli studi, le citazioni e le statistiche utilizzate in un articolo di notizie hanno link o riferimenti alla fonte originale.
  • Tutti gli articoli di notizie devono includere informazioni di base appropriate e il contesto per la condizione o l'argomento specifico.