MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Prevenzione e gestione dell’anafilassi nelle scuole: anche in Germania è un problema

PUBBLICATO

Prevenzione e gestione dell’anafilassi nelle scuole: anche in Germania è un problema

Uno studio tedesco ha valutato come è prevenuta e gestita l’anafilassi negli asili e nelle scuole di primo grado. I risultati hanno dimostrato che la sua gestione è molto carente ed è richiesta una preparazione molto più approfondita a riguardo. E questo probabilmente vale anche per l’Italia.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

In 86 scuole di primo grado e asili della città di Dresda in Germania sono stati distribuiti questionari a genitori, insegnanti e puericultori per raccogliere le loro esperienze riguardo a episodi di anafilassi nei bambini. Le domande riguardavano sintomi, allergeni, luogo in cui si era verificato l’evento e gestione del problema. Dai 6352 questionari raccolti sono emersi 87 casi di anafilassi, in bambini con un’età media di 7 anni, per il 58% maschi. Nel 67% dei casi l’anafilassi si era verificata a casa e, il 47% dei bambini che l’avevano presentata, aveva avuto altri episodi in precedenza. Nella maggioranza dei casi (40%) i sintomi riguardavano le vie respiratorie, il 47% dei casi è stato classificato come lieve e la maggior parte degli episodi è stato attribuito ad allergie agli alimenti (60%). Più della metà dei quadri è stato gestito da medici (60%) e solo il 35% da persone che non erano operatori sanitari. I prodotti più usati sono stati gli antistaminici, nel 51% dei casi seguiti dai corticosteroidi nel 37%. Gli autoiniettori erano stati prescritti al 26% dei bambini considerati nell’indagine. Per quanto riguarda il personale delle scuole e degli asili, il 34% degli insegnanti conosceva l’attrezzatura di emergenza per il trattamento dell’anafilassi, mentre solo il 13% dei puericultori sapeva usarla.

Gli autori hanno concluso che l’anafilassi nei bambini è gestita in maniera largamente inadeguata soprattutto per quanto riguarda l’uso degli autoiniettori e la preparazione di chi lavora nelle scuole dovrebbe essere molto migliorata.

Tommaso Sacco

Fonte: Acute and preventive management of anaphylaxis in German primary school and kindergarten children; BMC Pediatrics (2015) 15:159