MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Possibili relazioni fra allergia agli alimenti e Sindrome dell’intestino irritabile

Notizia

PUBBLICATO

Possibili relazioni fra allergia agli alimenti e Sindrome dell’intestino irritabile

La Sindrome dell’intestino irritabile consiste in alterazioni della funzione dell’intestino, accompagnate da sintomi, ma senza danni a carico dell’organo. Due studi recenti sembrano indicare una relazione fra questa malattia e l’allergia agli alimenti.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Ad un recente Congresso di un’Associazione statunitense di allergologi sono stati presentati due studi che suggeriscono possibili relazioni fra allergia agli alimenti e Sindrome dell’intestino irritabile. Questa patologia, una volta denominata genericamente “colite” è molto diffusa e provoca dolori all’addome e modificazioni del modo di evacuare le feci come diarrea o stipsi. Nel primo caso si riduce la consistenza delle feci e aumenta la frequenza delle evacuazioni, nel secondo aumenta la consistenza e diminuisce la frequenza. Nella Sindrome dell’intestino irritabile, i sintomi possono essere presenti costantemente o manifestarsi a periodi. Tobin e colleghi hanno confrontato persone con Sindrome dell’intestino irritabile che avevano o non avevano allergie. Hanno osservato che nei primi prevaleva la diarrea e nei secondi la stipsi. Hanno anche proposto una spiegazione per questa differenza, vale a dire che alcuni meccanismi dell’allergia che si svilupperebbero nell’intestino sarebbero all’origine di modificazioni della funzione intestinale che sono all’origine della diarrea. Un’altra ricerca ha riguardato 48 persone con Sindrome dell’intestino irritabile attribuita ad allergia in quanto i sintomi comparivano mangiando particolari cibi. In tutti è stato eseguito il Prick test, che ha confermato la presenza di allergia agli alimenti nel 60% dei casi.

Uno specialista italiano, Antonio Carroccio, consultato riguardo ai risultati di queste ricerche ha commentato che la relazione fra allergia e Sindrome dell’intestino irritabile è già nota e può giustificare la comparsa dei sintomi tipici della Sindrome. Ha aggiunto che gli studi in questione non necessariamente confermano tale relazione. A suo parere, solo l’esecuzione di accurati challenge test, che valutino singolarmente l’effetto degli alimenti verso i quali si sospetta un’allergia possono fornire conferme definitive del fatto che la Sindrome dell’intestino irritabile sia causata da un’allergia.

Tommaso Sacco

Fonte: Medscape

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI