MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Nessun aumento delle frequenze di asma e di rinite allergica nelle Regioni italiane con concentrazioni più elevate di pollini nell’aria

Notizia

PUBBLICATO

Nessun aumento delle frequenze di asma e di rinite allergica nelle Regioni italiane con concentrazioni più elevate di pollini nell’aria

Uno studio condotto sul territorio italiano ha rilevato che le frequenze dell’asma e della rinite allergica non sono più alte nelle Regioni dove le concentrazioni di pollini sono più elevate.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Marchetti e colleghi hanno eseguito una ricerca che ha avuto lo scopo di stabilire se le prevalenze della rinite allergica e dell’asma, nei giovani adulti italiani, variassero, da una Regione all’altra in proporzione alle diverse concentrazioni di pollini. Gli autori, tra il 2005 e il 2010, hanno sottoposto un questionario sulle malattie dell’apparato respiratorio a gruppi di persone, selezionate in maniera casuale, di età compresa tra i 20 e i 44 anni, che erano in cura presso 6 Centri, distribuiti sul territorio nazionale. Inoltre hanno raccolto dati, relativi al periodo 2007-2008, sulle concentrazioni giornaliere, nell’aria, di 7 tipi di polline ad alto rischio di provocare allergie. È stata quindi calcolata l’esposizione ai pollini specifica di ogni area dove erano situati i Centri presso i quali sono stati arruolati i malati. Infine, sono state determinate le relazioni tra l’esposizione ai pollini e la prevalenza dell’asma e della rinite allergica.

Complessivamente, 8834 persone, il 56,8% di quelle alle quali era stato proposto, hanno completato il questionario. La rinite allergica è risultata significativamente meno frequente nei Centri in cui sono stati registrati periodi più lunghi con concentrazioni elevate di almeno uno o due pollini. La prevalenza dell’asma non è risultata associata alle concentrazioni di pollini.

In uno studio eseguito in Italia, la frequenza della rinite allergica e dell’asma non ha mostrato relazioni con i livelli di concentrazione di pollini. Studi su più ampie casistiche dovranno confermare tale evidenza.

Testi a cura della redazione scientifica Editamed

Fonte: Pollen concentrations and prevalence of asthma and allergic rhinitis in Italy: Evidence from the GEIRD study; Science of The Total Environment, Volumes 584–585, 15 April 2017, Pages 1093–1099