MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

L’utilizzo di un depuratore d’aria previene i sintomi della rinite allergica causata dall’esposizione ai pollini all’interno delle abitazioni

PUBBLICATO

L’utilizzo di un depuratore d’aria previene i sintomi della rinite allergica causata dall’esposizione ai pollini all’interno delle abitazioni

Evidenze disponibili nella letteratura scientifica hanno dimostrato che l’esposizione ai pollini si verifica non solo all’aria aperta, ma anche negli ambienti chiusi. La moderna tecnologia dei depuratori d’aria può offrire, alle persone con allergia ai pollini, una soluzione facile per evitare o ridurre l’esposizione ai pollini all’interno delle loro abitazioni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Si tende a pensare all’esposizione ai pollini come a qualcosa che si verifica principalmente all’aria aperta, ma svariati studi hanno dimostrato che può verificarsi anche negli ambienti chiusi. Diverse specie di polline, ivi compresi i pollini di betulla e di graminacee, che possono provocare allergie, si depositano sulle superfici all’interno degli edifici privati e pubblici e possono essere all’origine di reazioni allergiche che, oltre tutto, si verificano anche dopo che gli stessi pollini non sono più presenti all’aria aperta, perché è passata la loro stagione. La frequente pulizia e l’uso di aspirapolveri riduce la quantità di pollini che rimangono nell’ambiente, ma non è sufficiente a evitare del tutto l’esposizione.

Bergmann e coll. hanno condotto uno studio per valutare l’efficacia di un depuratore d’aria, disponibile sul mercato, nel rimuovere i pollini di graminacee dagli ambienti chiusi e nel prevenire i sintomi nelle persone con rinite allergica. I partecipanti allo studio sono stati esposti in giorni diversi a una concentrazione di 4000 pollini di graminacee per metro cubo di aria per un periodo di osservazione di 90 minuti. In due occasioni il depuratore non era attivato e in altre due era attivato, all’interno di una camera di esposizione al polline. Prima, durante e dopo l’esposizione sono stati valutati i sintomi a carico del naso, degli occhi e dei bronchi, ed è stato assegnato loro un punteggio da 0 a 12.

Il punteggio totale dei sintomi nasali indotti dai pollini di graminacee si è ridotto, rispettivamente, di 6 e di 4 punti durante la prima e la seconda esposizione con il depuratore non attivato a meno di 1 punto durante le esposizioni con il depuratore attivato. Quando il depuratore è stato attivato, il punteggio totale dei sintomi è risultato anch’esso inferiore a 1 punto.

Nelle persone con rinite allergica, causata dai pollini di graminacee, l’utilizzo di depuratore d’aria rappresenta una valida soluzione per evitare l’esposizione ai pollini all’interno delle abitazioni ed evitare la comparsa di sintomi.

Testi a cura della redazione scientifica Editamed

Fonte: A novel experimental technology for testing efficacy of air purifiers on pollen reduction; Allergo Journal International, 2017(26):1-6.