MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Informare i bambini sulle malattie allergiche migliora la qualità di vita all’interno delle scuole

Notizia

PUBBLICATO

Informare i bambini sulle malattie allergiche migliora la qualità di vita all’interno delle scuole

L’informazione sulle malattie allergiche ai bambini delle scuole elementari migliora molto la conoscenza e la gestione di queste patologie e la qualità di vita generale nell’ambiente scolastico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Le malattie allergiche sono le più frequenti patologie croniche dell’infanzia e dell’adolescenza e hanno un effetto molto negativo sulla vita quotidiana della famiglia, sulle attività sociali e anche sull’ambiente scolastico in generale. Senza un’informazione appropriata, i bambini che ne sono affetti non hanno gli strumenti necessari per comprendere e gestire in sicurezza la loro malattia e ciò avviene anche perché a scuola non ricevono informazioni sufficienti in merito.

Un progetto realizzato nelle scuole primarie, equivalenti alle nostre elementari, di Bielefeld, in Germania, ha raccolto dati sulla frequenza delle malattie allergiche tra gli alunni e ha valutato la possibilità di migliorare la conoscenza e la gestione di queste condizioni da parte dei bambini, prevedendo sessioni di informazione, proposte da specialisti pediatri. Tutte le scuole elementari di Bielefeld sono state invitate a partecipare al progetto, che è durato 3 anni, dal 2008 al 2010. Prima e dopo lo svolgimento di ogni sessione, è stata eseguita un’indagine tra i bambini affetti e non affetti da malattie allergiche, allo scopo di valutare: gli effetti di queste patologie sulla loro vita, le loro conoscenze e il loro atteggiamento nei confronti delle stesse e la loro qualità di vita. Sono stati intervistati anche i genitori.

Ogni anno hanno partecipato al progetto 24 scuole, ciascuna con circa 60 classi, per un totale di 1250 alunni di 9 anni di età. Il 30% circa degli alunni ha riferito di essere affetto da una malattia allergica, di cui il 16% da allergie in generale, il 4% da asma e il 5% da dermatite atopica. Le frequenze riportate dai genitori sono risultate solo un po’più basse di quelle ottenute dai bambini. Le lacune che esistevano nelle conoscenze delle malattie allergiche e nella preparazione a gestirle, sia tra i bambini allergici sia tra i loro insegnanti e i loro compagni, sono state colmate con le sessioni informative.

Fornire un’informazione specifica sulle malattie allergiche agli alunni delle scuole elementari può migliorare in maniera significativa la vita all’interno delle scuole.

Testi a cura della redazione scientifica Editamed

Fonte: Allergy and school: nothing to be sneezed at!: A primary school project in Bielefeld, Germany, on epidemiology and health promotion in allergic diseases; Allergo Journal International, 2016;25(7):201-209.