MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Fototerapia: una soluzione efficace per la dermatite atopica

Notizia

PUBBLICATO

Fototerapia: una soluzione efficace per la dermatite atopica

Un recente studio italiano ha confermato che la fototerapia può rappresentare una soluzione efficace per la cura della dermatite atopica.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

La dermatite atopica è una malattia della pelle che si presenta sia nei bambini, sia negli adulti. Nei primi si manifesta principalmente con eritema e prurito; negli adulti si presenta con pelle secca, arrossamenti e eczema, talvolta associati ad infiammazione.

Di norma, il trattamento della dermatite atopica prevede la somministrazione di prodotti che favoriscono l’idratazione, cioè aumentano l’umidità della pelle, da applicare dopo bagni o docce, insieme all’uso di creme a base di corticosteroidi.

La fototerapia è uno dei trattamenti possibili, di solito impiegata nel caso in cui i farmaci non siano tollerati o non ottengano i risultati sperati. Essa consiste nell’impiego di apparecchiature che emettono raggi di luce, di solito quelli definiti ultravioletti e infrarossi, o quelli caratteristici delle cosiddette luce fredda o luce ad ampio spettro, che vengono diretti sulla parte di pelle dove c’è la dermatite atopica.

Tre ricercatrici italiane dell’Università di Bologna hanno confrontato i diversi tipi di fototerapia per verificare efficacia e sicurezza di ciascuno di essi. Hanno concluso che non è possibile stabilire quale sia in migliore. In generale, tuttavia, la fototerapia si è dimostrata efficace nella cura della dermatite atopica, sia negli adulti sia nei bambini, nella forma acuta e in quella cronica, ed è, di solito, ben tollerata.

Gli autori hanno concluso che la fototerapia ha un notevole potenziale nel trattamento della dermatite atopica, malattia spesso vissuta, da chi ne soffre, come limitante per la vita quotidiana e causa di problemi estetici. Il suo impiego va de adattato alle caratteristiche del singolo individuo; è quindi opportuno che lo specialista discuta il suo impiego con il medico curante, tenendo conto del livello di gravità della malattia, degli altri trattamenti usati e dei risultati ottenuti, oltre che delle preferenze del malato.

Testi a cura della redazione scientifica Editamed

Fonte: Management of atopic dermatitis: safety and efficacy of phototherapy; Clinical, Cosmetic and Investigational Dermatology, 8: 511–520.

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI