MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Esercitarsi a usare l’autoiniettore riduce il timore degli adolescenti verso l’impiego del dispositivo

Notizia

PUBBLICATO

Esercitarsi a usare l’autoiniettore riduce il timore degli adolescenti verso l’impiego del dispositivo

Saper usare l’autoiniettore di adrenalina è indispensabile, per le persone che hanno allergie agli alimenti che possono andare incontro a reazioni di anafilassi, ma non è facile per tutti. Uno studio ha dimostrato che, esercitarsi usando dispositivi di simulazione, può aiutare a superare queste difficoltà.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Sessanta coppie, formate da un adolescente e da un genitore, sono state suddivise in ordine casuale in due gruppi. Per uno di essi erano previste prove pratiche di utilizzo degli autoiniettori, utilizzando un dispositivo per simulazioni, sotto la supervisione del personale sanitario. Ai componenti dell’altro gruppo sono state date solo istruzioni “teoriche” su come usare l’autoiniettore. La facilità di uso dell’autoiniettore riferita dagli adolescenti è stata valutata prima e dopo l’addestramento, utilizzando una scala con punteggio da 1 (per niente facile) a 10 (facilissimo).

Esercitarsi nell’uso dell’autoiniettore con il dispositivo per la simulazione ha ridotto le difficoltà di utilizzo dell’autoiniettore: gli adolescenti sottoposti a questo tipo di addestramento sono passati da un punteggio medio 6,93 prima dell’addestramento a 8,37 dopo. Nel gruppo delle istruzioni teoriche, i punteggi prima e dopo l’addestramento sono stati, rispettivamente di 6.93 e 6.69. A questo vantaggio dell’addestramento “pratico”, che è stato statisticamente significativo (p<0.01), è corrisposta una riduzione dell’ansia riferita sia dagli adolescenti che dai loro genitori e un miglioramento della qualità di vita nel 52% negli adolescenti, rispetto al 25% del gruppo sottoposto ad addestramento teorico.

Esercitarsi a usare l’autoiniettore con un dispositivo di simulazione, sotto la supervisione del personale medico, riduce il timore di utilizzare l’autoiniettore da parte degli adolescenti con allergie alimentari e dei loro genitori, e potrebbe tradursi in sostanziali benefici nel caso si presenti una reazione anafilattica che richieda la somministrazione d’urgenza dell’adrenalina.

Testi a cura della redazione scientifica Editamed

Fonte: Food-Allergic Adolescents at Risk for Anaphylaxis: A Randomized Controlled Study of Supervised Injection to Improve Comfort with Epinephrine Self-Injection; The Journal of Allergy and Clinical Immunology: In Practice, Volume 5, Issue 2, March–April 2017, Pages 391–397.e4