MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

È o non è asma? Un problema importante per molti bambini e per le loro famiglie

Notizia

PUBBLICATO

È o non è asma? Un problema importante per molti bambini e per le loro famiglie

Molti bambini soffrono di asma, spesso di origine allergica, ma tante volte si usano farmaci per l’asma senza che sia stata confermata la presenza di questa malattia. La mancata diagnosi e l’uso ingiustificato di alcune cure creano problemi ai malati, alle loro famiglie e anche al Sistema Sanitario Nazionale.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

L’asma è una delle malattie croniche più comunemente riscontrate durante l’infanzia. Secondo le Linee Guida, la diagnosi di asma deve essere confermata, non prima del compimento dei 6 anni di età, utilizzando gli esami che valutano la funzione polmonare, come la spirometria. La spirometria è un esame che permette di misurare la quantità di aria che entra ed esce dai polmoni con il respiro, in un determinato tempo.

In passato molti casi di asma non venivano neanche riconosciuti: oggi, le maggiori conoscenze sulla malattia e la maggiore attenzione sulla salute dei bambini spingono più spesso a pensare all’asma, ma non sempre si eseguono tutte le valutazioni che permettono di confermarne la diagnosi.

In uno studio eseguito in Australia, una diagnosi di asma era stata formulata, prima di eseguire esami di verifica, in 50 bambini su oltre 100 che presentavano tosse cronica. Dopo che questi soggetti sono stati sottoposti alle valutazioni raccomandate, si è scoperto che solo il 5% di loro aveva effettivamente un’asma allergica. D’altra parte, la tosse cronica raramente è provocata dall’asma, ma, evidentemente, la presenza di tali sintomi nei bambini porta i medici a pensare che si tratti di quella malattia.

Considerare asmatici soggetti che non lo sono crea problemi importanti sia dal punto di vista economico, poiché il costo dei farmaci che vengono somministrati può essere molto elevato, sia per eventuali rischi di effetti indesiderati che alcuni trattamenti possono avere. Fra i farmaci più utilizzati, quando si ipotizza la presenza di asma, ci sono i corticosteroidi assunti per via inalatoria. Se si tratta di vera asma, sono giustificati il loro impiego e i costi che ne conseguono. Se però asma non è, non c’è motivo di affrontare né i costi, né i rischi a cui le terapie espongono tra i quali il ritardo della crescita e l’eccessiva soppressione delle funzioni del sistema immunitario, meccanismo, questo, che può portare a un rischio maggiore di infezioni respiratorie.

L’Istituto Nazionale per la Salute e l’Eccellenza delle Cure (in inglese National Institute for Health and Care Excellence: NICE), è un organismo del Ministero della Salute nel Regno Unito che si occupa, tra l’altro, dell’analisi della letteratura medica e scientifica e della stesura di Linee Guida. Esso ha elaborato recentemente raccomandazioni per orientare, Medici di Medicina Generale e specialisti verso corretti protocolli di diagnosi di asma, incentivando l’uso di esami strumentali e invitando a non limitarsi a valutazione cliniche soggettive.

In conclusione, sarebbe opportuno che la crescente attenzione nei confronti dell‘asma si traducesse in diagnosi sempre più precise, piuttosto che a cure prescritte sulla base di “impressioni” cliniche.

Testi a cura della redazione scientifica Editamed

Fonte: Is asthma overdiagnosed? Archives of Disease in Childhood 2016, Apr 5.

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI