MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Gli autoiniettori sono la soluzione preferita anche al Pronto Soccorso

Notizia

PUBBLICATO

Gli autoiniettori sono la soluzione preferita anche al Pronto Soccorso

Gli autoiniettori vengono forniti alle persone a rischio di anafilassi perché si somministrino da sole l’adrenalina quando si dovesse presentare uno di questi quadri. Uno studio eseguito negli Stati Uniti ha rilevato che anche gli operatori del Pronto Soccorso preferiscono usare questi dispositivi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

L’adrenalina è il farmaco di prima scelta per la cura dell’anafilassi. Essa è contenuta negli autoiniettori proposti per l’impiego da parte delle persone a rischio di anafilassi, mentre gli operatori della Sanità tendono ad usare siringhe normali che riempiono al bisogno con il farmaco. Campbell e colleghi hanno organizzato un’indagine, utilizzando la rete internet, per chiedere a loro colleghi in attività presso servizi di Pronto Soccorso di importanti ospedali, se preferissero somministrare l’adrenalina manualmente o mediante autoiniettori. Dei 217 colleghi, invitati a partecipare, 172 (79%) hanno completato l’indagine. L’82% di loro ha dichiarato di preferire la somministrazione di adrenalina mediante autoiniettori. I motivi riportati a supporto di questa preferenza sono stati: minore tempo richiesto per l’addestramento, facilità di impiego, comodità, facilità di adeguamento al peso del soggetto, minore rischio di errore di dosaggio e velocità di somministrazione. Per tutte queste motivazioni si è avuta una differenza statisticamente significativa (p<0.001) a favore degli autoiniettori. A supporto della preferenza per la somministrazione manuale di adrenalina ci sono stati: il rischio di provocarsi danni usando l’autoiniettore e un maggiore costo per l’utente, nel caso sia lui a pagare. Anche per questi due motivi, le differenze a favore della somministrazione manuale sono state staticamente significative (p<0.001). Tre degli operatori sanitari che hanno partecipato all’indagine hanno riferito di essersi feriti usando autoiniettori.

Gli autori hanno concluso che, nell’insieme, il personale sanitario ha dichiarato di preferire la somministrazione di adrenalina con gli autoiniettori rispetto a quella manuale. Tali dispositivi possono ridurre le barriere alla somministrazione del farmaco nella gestione dell’anafilassi.

Tommaso Sacco

Fonte: Autoinjectors Preferred for Intramuscular Epinephrine in Anaphylaxis and Allergic Reactions; West Journal of Emergency Medicine, 2016;17(6)775-82.