MENU SEZIONE
MENU SEZIONE

Le allergie sono un problema emergente negli anziani

Notizia

PUBBLICATO

Le allergie sono un problema emergente negli anziani

Fino a poco tempo fa, si pensava che le allergie fossero un problema molto più frequente in bambini e giovani, se non addirittura specifico di queste fasi della vita. Si sta scoprendo che, al contrario, questi problemi interessano sempre più spesso anche gli anziani. Una revisione della letteratura ha riguardato le allergie nelle persone di più di 65 anni di età.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

In tutto il mondo si assiste all’aumento della sopravvivenza complessiva della popolazione e del numero di persone anziane. Insieme ad altre malattie che sono considerate caratteristiche dell’età avanzata, prime fra tutte quelle dell’apparato cardiovascolare e quelle caratterizzate da degenerazione del sistema nervoso, anche le allergie sono sempre più frequenti negli anziani.

Ventura e colleghi hanno eseguito una revisione della letteratura che ha avuto lo scopo di chiarire l’attuale andamento delle allergie nell’anziano, dedicando particolare attenzione ai principali meccanismi responsabili dello sviluppo di queste malattie nei soggetti di età superiore a 65 anni. Gli autori hanno sottolineato che diverse condizioni, tipiche dell’età avanzata, predispongono allo sviluppo di allergie nell’anziano e ne rendono complessi la diagnosi e il trattamento: la fragilità, la presenza di altre malattie, l’assunzione di più farmaci, le carenze della nutrizione, le alterazioni ormonali, la normale perdita di efficienza del sistema immunitario, i fattori legati ai geni e la presenza di infiammazioni croniche, che caratterizzano l’invecchiamento, aumentano il rischio di sviluppare allergie. D’altro canto, l’inquinamento ambientale predispone all’insorgenza di asma e di dermatite allergica e la manipolazione dei cibi favorisce la comparsa di allergie agli alimenti.

In questo scenario, si rendono necessarie strategie che permettano di invecchiare bene e di contenere i costi dell’assistenza e delle cure per il numero crescente di anziani presenti in tutto il mondo. Gli autori si soffermano sul trattamento di diverse malattie allergiche negli anziani e discutono alcuni approcci emergenti, come il trattamento dell’asma con il supporto dell’attività fisica e l’uso dell’immunoterapia specifica per la prevenzione delle allergie respiratorie. Mentre sino a pochi anni fa si riteneva che l’immunoterapia specifica fosse controindicata nelle persone anziane, per la ridotta efficienza del sistema immunitario e per le possibili interazioni fra i vaccini antiallergici e le cure assunte per le malattie concomitanti, studi recenti hanno dimostrato che questo approccio è efficace anche negli ultrasessantacinquenni e che può essere prescritto per la prevenzione delle allergie respiratorie, anche in questa fascia di età, dopo un’attenta valutazione, appunto, delle malattie concomitanti e delle terapie farmacologiche assunte.

Sono necessarie strategie e soluzioni terapeutiche specifiche, che permettano, da una parte di limitare l’impatto delle allergie negli anziani e, dall’altra, di contenere i costi dell’assistenza e quelli delle cure relative a queste malattie per le persone di questa fascia di età.

Testi a cura della redazione scientifica Editamed

Fonte: Allergic diseases in the elderly: biological characteristics and main immunological and non-immunological mechanism; Clinical and Molecular Allergy, February 3, 2017