MENU SEZIONE

Cause e meccanismi

Gli allergeni che più spesso provocano riniti allergiche sono quelli presenti nell’aria, dai pollini agli acari della polvere e ai derivati animali. Il meccanismo attraverso il quale si sviluppa la reazione allergica è quello classico che comporta un’iniziale sensibilizzazione del sistema immunitario verso l’allergene con la produzione di plasmacellule programmata per produrre anticorpi IgE diretti verso l’allergene. In occasione dei successivi contatti con la stessa sostanza si sviluppa una reazione infiammatoria che provoca l’attivazione di queste IgE specifiche. Esse a loro volta attivano i mastociti, determinando la liberazione di istamina e di mediatori dell’infiammazione. In parallelo, l’infiammazione attira verso la mucosa del naso vari tipi di cellule del sistema immunitario: dai macrofagi ai linfociti B , dai linfociti T ai mastociti. A loro volta, alcune di queste cellule producono importanti quantità di istamina e di molecole che sostengono i processi infiammatori, fra le quali i leucotrieni. Il rilascio nei tessuti di queste molecole è all’origine dello sviluppo dell’infiammazione allergica e, in definitiva, dei sintomi della rinite. Esse, infatti determinano la dilatazione delle piccole arterie, l’aumentato passaggio di componenti del sangue attraverso la parete dei vasi (aumentata permeabilità) e fenomeni, a loro volta, sono all’origine di prurito, rinorrea (naso che cola) e aumentata produzione di muco.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Vedere anche in Riniti allergiche:

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI