MENU SEZIONE

L’asma consiste in un’infiammazione cronica delle vie aeree dovuta ad un’elevata reattività a fattori scatenanti. Tra questi fattori  gli allergeni e l’attività fisica intensa svolgono un ruolo principale, ma sono molti gli stimoli che in un soggetto predisposto possono causare l’asma: ricordiamo per esempio le infezioni delle vie respiratorie (soprattutto virali), il fumo e gli odori forti, gli sbalzi di temperatura, l’inquinamento e gli stati di ansia o altre forme di tensione emotiva. Il meccanismo principale che si sviluppa nelle vie aeree consiste in una riduzione del diametro interno nei loro diversi tratti, dal naso ai bronchi. Questi fenomeni, a loro volta, determinano alcuni dei sintomi caratteristici dell’asma.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Fra le malattie croniche delle vie respiratorie, l’asma è uno dei più frequenti e, anche se si è portati ad associare questa condizione ad alterazioni localizzate ai polmoni, essa è spesso una componente di reazioni allergiche che si localizzano in varie parti delle vie respiratorie. In particolare, la rinite allergica è la malattia che più di frequente si associa all’asma.

L’asma può costituire un problema sociale, oltre che medico, in Italia come in altri paesi del mondo. Esso, infatti, nel nostro Paese ha una frequenza dal 3 al 5%, quindi è abbastanza diffuso, e, se non curato adeguatamente, limita molto le attività e la qualità di vita di chi ne è affetto. D’altra parte ancora oggi, nonostante i progressi nel campo della diagnosi e della cura, solo in non più della metà degli asmatici, malattia e sintomi sono adeguatamente controllati.

In questa sezione parleremo di:

In questa sezione parleremo di:

CONTATTA L'ESPERTO

Ricevi le risposte ai tuoi quesiti

Fai una domanda

CONTENUTI CORRELATI