MENU SEZIONE

Allergia agli alimenti

Qualsiasi componente degli alimenti può, in teoria, provocare una reazione allergica, dato che tutto il cibo introdotto è sottoposto nell’intestino ai rigidi controlli del sistema immunitario. In realtà, solo alcuni cibi provocano allergia con una frequenza significativa e i tipi di alimenti cambiano nelle diverse fasce di età. Ad esempio, statistiche statunitensi indicano che nei bambini più piccoli è il latte a suscitare reazioni allergiche con maggiore frequenza (2,5%), seguito dall’uovo (1.5%), dalle arachidi (0,8%) e dal grano (0,4%). Alcuni alimenti provocano allergie che durano tutta la vita, come ad esempio il pesce, mentre per altri, come le arachidi, si può sviluppare nel tempo una tolleranza che annulla l’ipersensibilità nei confronti dell’alimento.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Fra i cibi che provocano la comparsa di allergie in età adulta si segnalano crostacei (2%), arachidi (0,6%), noci e nocciole (0,4%) e pesce (0,4%), sempre secondo dati raccolti negli Stati Uniti. E’ frequente che un soggetto sia allergico a più di un alimento a causa di reazioni crociate ad allergeni diversi.

In questa sezione parleremo di: