MENU SEZIONE

Meccanismi immunitari nell'allergia agli acari

Ad alimentare l’allergia agli acari della polvere sono alcune componenti di questi ultimi e i loro escrementi. Un ciclo “ideale” di sviluppo dell’allergia comincia dalla desquamazione della pelle, i cui residui alimentano gli acari, che producono feci, che si mescolano alla polvere, che viene respirata, suscitando una reazione allergica. Sono stati identificati 21 allergeni che possono suscitare una reazione da parte del sistema immunitario con la produzione di IgE. In particolare un allergene denominato Der p 1, abbreviazione di Dermatophagoides Pteronyssinus, ha mostrato la capacità di legarsi alla IgE specifica sulla membrana di granulociti basofili e mastociti, attivando una serie di meccanismi che si articolano in risposte del sistema immunitario, sia di tipo specifico che non specifico. A un altro antigene, denominato Der p 2, è stata attribuita la capacità di attivare i linfociti B e i recettori Toll Like. Si stima che il 79% delle persone con rinite, tosse o asma allergici, hanno IgE dirette verso questo antigene. Infine, l’antigene Der p 3 può contribuire all’infiammazione provocata dall’allergia agli acari della polvere stimolando la liberazione di citochine.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!
Rimani in contatto e sempre aggiornato sulle ultime notizie.

www.fondazioneserono.org/newsletter/

Vedere anche in Allergia agli acari della polvere